Chi siamo


Manacubba è una vanga… 

Come quei viaggiatori che decidono di non seguire la via maestra ma le tortuose stradine secondarie, per vivere il viaggio in tutta la sua pienezza, noi perseguiamo un cammino lento nella cultura del nostro territorio…

 

 L’Associazione Culturale Manacubba è composta da:
Simona Soprano (Presidente)
Paola Ghigliordini (Vicepresidente)
Francesca Giusberti (Segretario)
e
Marco Caracci, Francesca Sbaraglia, Martina Marano, Maurizio Taglioni, Laura Protani, Laura Ingretolli, Francesco Raponi (Consiglio Direttivo)

 

Simona Soprano

Laureata in Conservazione dei Beni Culturali, Curriculum Storia e Scienze dei Musei presso l’Università della Tuscia di Viterbo, ha iniziato un percorso lavorativo che l’ha vista collaborare come ricercatrice con diversi Enti e Associazioni, tra i quali si citano il Comune di Castiglione in Teverina (Vt), per il quale ha svolto, inserita nell’equipe di ricerca coordinata dal prof. Marcello Arduini, il lavoro di ricerca alla base dell’allestimento e della creazione dell’archivio storico ampelografico del MUVIS, futuro museo del vino e delle scienze agroalimentari. Tra le collaborazioni per progetti sulla raccolta di storia di vita si occupa dal 2011, su mandato della XX Comunità Montana dei Monti Sabini del progetto ‘Paesaggio di Voci’, ideato e coordinato dalla dott.ssa Flavia Braconi. Presidente dell’Associazione Culturale Manacubba, è la responsabile della gestione del Museo diffuso del Vino di Monte Porzio Catone, per il quale elabora progetti scientifici, organizza manifestazioni, e cura le pubblicazioni scientifiche: “Una Borgata che è tutta un’osteria” Il museo diffuso del Vino di Monte Porzio Catone, Roma, 2012. In collaborazione con il dott. Maurizio Taglioni, per il museo di Monte Porzio Catone, porta avanti la ricerca condotta sul campo volta alla raccolta e la documentazione delle storie di vita degli anziani vignaioli dei Castelli Romani, confluita attualmente nel progetto museale multimediale ‘Travaso di cultura. Un viaggio volto alla riscoperta e al recupero delle tradizioni vitivinicole dei Castelli Romani’.

 

 

Marco Caracci

MarcoCaracci

Si laurea in Scienze Geologiche e si abilita alla professione di geologo. Socio fondatore e membro del direttivo dell’Associazione Culturale Manacubba.Ha tenuto diverse conferenze su tematiche ambientali presso istituti scolastici superiori, in collaborazione con il circolo di Legambiente “Peppino Impastato” di Velletri (Rm). Ha inoltre partecipato, presso l’istituto superiore Cesare Battisti di Velletri (Rm), al progetto “A spasso per l’Artemisio” tenendo lezioni sulla geologia del territorio locale ed accompagnando gli studenti lungo i sentieri del Parco Regionale dei Castelli Romani. Presso tale istituto è stato impegnato nell’ambito delle attività della “terza area” nelle classi IV e V, dell’indirizzo turistico-alberghiero, come insegnate di Geografia del Territorio. E’ stato impegnato come insegnante di Scienze della Terra nell’ambito delle attività dell’UNI TRE di Velletri (Rm). Per conto della società cooperativa Sistema Museo, si è occupato della formazione degli operatori museali che lavorano per detta cooperativa, e di fare la guida museale nel “percorso” di Geopaleontologia e Preistoria dei Colli Albani presso il Museo Archeologico “O. Nardini” di Velletri (RM). Ha ideato e realizzato itinerari geo-naturalistici per conto dell’Associazione Culturale Manacubba in collaborazione con l’ente Parco Regionale del Castelli Romani.

 

 

 

Paola Ghigliordini

Acquisisce il Diploma di Specializzazione in Archeologia Classica presso l’Università del Salento, dopo aver conseguito con lode la Laurea Magistrale in Archeologia presso l’Università di Roma Tor Vergata. Abilitata nel 2011 alla professione di guida turistica, si occupa di organizzare visite guidate a Roma e nell’area dei Castelli Romani; inoltre si dedica alla realizzazione di laboratori didattici per bambini. Ha tenuto una lezione durante il corso di Archeologia dei Paesaggi Urbani, presso la facoltà di Lettere e Filosofia di Roma Tor Vergata. Ha collaborato in diversi progetti di ricerca con la Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Roma e con il CNR. Ha vinto una borsa di studio post-laurea presso l’Università di Roma Tor Vergata. Ha partecipato a numerose campagne di scavo presso i siti archeologici di Civita di Grotte di Castro (Vt), Cavallino (Le), Roca Vecchia (Le). Ha svolto l’attività di sorveglianza archeologica presso i cantieri ACEA per varie cooperative (SAMA, PHOENIX, AUA). Collabora al progetto di ricerca sull’antica città di Gabii (Rm) promosso dalla Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Roma, l’Università di Tor Vergata e la Scuola di Specializzazione di Matera. Fa parte del direttivo dell’Associazione Culturale Manacubba.

 

 

 

Maurizio Taglioni

Sociologo e giornalista enogastronomico, è direttore responsabile di laVINIum – rivista di vino e cultura online e collabora con diverse testate del settore. Oltre agli articoli di carattere giornalistico, ha curato la redazione del romanzo autobiografico Vitae di un vignarolo di Antonio Cugini (2007), ha scritto il saggio ”Dall’uva al vino: la cultura enologica ai Castelli Romani” in “Una borgata che è tutta un’osteria” di Simona Soprano (2012), e ha pubblicato la ricerca socio-economica “Portaci un altro litro – Perché Roma non beve il vino dei Castelli” (2013). In collaborazione con Simona Soprano, per il Museo diffuso del Vino di Monte Porzio Catone, porta avanti la ricerca sul campo volta alla raccolta e documentazione delle storie di vita degli anziani vignaioli dei Castelli Romani, confluita nel progetto museale multimediale “Travaso di cultura – Un viaggio volto alla riscoperta e al recupero delle tradizioni vitivinicole dei Castelli Romani“.

 

 

 

 

Laura Protani

Consegue il diploma di Laurea Magistrale in Archeologia e Filologia, Letterature e Storia dell’antichità con votazione di 110/110 e lode. Vince una borsa di studio finalizzata al proseguimento e al completamento della formazione post-laurea. In ambito archeologico matura anni di esperienza diretta sul campo partecipando alle attività di indagini preventive alla realizzazione della “Città dello Sport” di Tor Vergata e alle indagini promosse dall’Università di Roma Tor Vergata, in collaborazione con la Soprintendenza Archeologica di Roma e la Scuola di Specializzazione di Matera presso il sito di Gabii (Rm). Ha collaborato con l’Associazione Culturale UNITRE di Zagarolo, tenendo in vari anni accademici delle lezioni di Archeologia della Magna Grecia e del Latium Vetus. Collabora con l’Associazione Culturale Manacubba.

 

 

 

 

 

Martina Marano

 

Laureata con lode in Archeologia e Storia dell’Arte del Mondo Antico e dell’Oriente presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, sta attualmente svolgendo il Dottorato di ricerca in Antichità Classiche e loro fortuna presso l’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”. Ha svolto un tirocinio formativo della durata di 8 mesi presso la Soprintendenza per i Beni Archeologici del Lazio (Progetto FIXO) ed è stata borsista presso il Dipartimento di Scienze dell’Antichità dell’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”. Ha svolto incarichi di collaborazione professionale con la Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Roma e con la Soprintendenza per i Beni Archeologici del Lazio occupandosi principalmente della progettazione e dell’allestimento di eventi espositivi (Ufficio Mostre) e dello studio dei frammenti d’intonaco dipinto rinvenuti negli scavi T.A.V. e Metro C. Ha partecipato a giornate di studio e convegni internazionali presentando contribuiti inerenti agli arredi pittorici del Barco Borghese (Monte Porzio Catone), dell’Insula delle Ierodule (Ostia) e del Caseggiato dei Lottatori (Ostia); sui medesimi argomenti ha pubblicato articoli scientifici. Attualmente collabora con il Polo Museale Urbano di Monte Porzio Catone per lo studio degli intonaci dipinti provenienti dagli scavi del Barco Borghese.

 

 

Laura Ingretolli

 

Ha collaborato con il Centro Congressi e Rappresentanza “Villa Mondragone” dell’Università di Roma Tor Vergata. Collabora con l’Associazione Culturale Manacubba.Laureanda in Lettere indirizzo Archeologico, Curriculum Preistoria e Protostoria con una tesi sull’Età del Bronzo presso l’Università di Tor Vergata. Ha partecipato alle campagne archeologiche delle pendici nord-occidentali del Palatino, del pianoro di San Giuliano a Barbarano Romano (Vt), di Ostuni, della villa di epoca romana in località Passo Lombardo (Rm), di Subiaco.